Verruche genitali, rimedi naturali che aiutano la guarigione

Le verruche genitali sono la manifestazione più evidente e dolorosa causata dalla presenza dell’infezione da HPV, o Herpes Papilloma Virus.

Si tratta di escrescenze ruvide che si formano intorno alla mucosa a livello dell’apertura anale oppure delle vie genitali esterne, interessando indifferentemente sia uomini che donne.

Le verruche genitali sono molto più difficili da curare, perché la terapia farmacologica classica agisce molto lentamente, tanto che potrebbero essere necessari dei mesi per la scomparsa delle lesioni. Una soluzione decisamente più rapida è invece quella chirurgica, anche se la sua applicabilità dipende dal tipo di verruca e dalla sua localizzazione.

Per agevolare la guarigione sia delle verruche femminili sia di quelle maschili, possono essere utilizzati diversi rimedi naturali, che hanno un’azione complementare a quella dei farmaci classici. Naturalmente i rimedi naturali non sono miracolosi, ma ne è consigliata l’assunzione per accelerare la guarigione e ridurre il dosaggio dei farmaci, che hanno importanti effetti collaterali.

I rimedi naturali per le verruche genitali

Il contagio da HPV è molto frequente. E’ stata provata una correlazione diretta tra il virus e l’insorgenza di neoplasie al collo dell’utero, tuttavia la sua manifestazione più classica è la comparsa delle verruche genitali.

Le terapie proposte dalla medicina tradizionale si basano sull’applicazione di pomate topiche al cortisone, che hanno lo scopo di ridurre l’infiammazione della zona interessata dalle verruche.

I rimedi naturali, invece, hanno ciascuno il proprio meccanismo d’azione e possono essere utilizzati in contemporanea, senza rischi di incorrere in effetti negativi per la salute dell’organismo.

AHCC, la molecola del fungo Shiitake contro le verruche

Il rimedio naturale che scientificamente ha dato maggiori riscontri in termini di efficacia è la terapia con AHCC, molecola estratta dal fungo Shiitake.

L’azione di AHCC nella cura delle verruche si basa su un effetto simile a quello dei farmaci cortisonici, ma totalmente privo di effetti collaterali. In particolare, mentre il cortisone riduce la risposta immunitaria per ridurre l’infiammazione, AHCC stimola l’immunità aspecifica a combattere la patologia, attirando in questo modo il sistema immunitario nella zona colpita affinchè le le verruche possano guarire velocemente.

L’AHCC si assume per via orale. Aumentando in generale l’attività immunitaria dell’organismo, agisce nel punto interessato ma può eventualmente avere un effetto benefico anche su altre patologie in corso. L’efficacia di AHCC sul potenziamento del sistema immunitario è stata confermata da diversi studi scientifici.

L’aloe vera, rimedio topico per le verruche

Altro rimedio naturale molto conosciuto per la cura delle verruche, ma ad applicazione topica, è l’aloe vera. Si tratta di una pianta succulenta molto diffusa anche come pianta ornamentale. In commercio si possono trovare diverse pomate prodotte con i suoi estratti, da utilizzare come antinfiammatori naturali.

Proprio come le pomate al cortisone, l’aloe vera, ha la capacità di ridurre l’infiammazione, contribuendo ad eliminare le verruche genitali.

L’efficacia degli oli naturali sulla cura delle verruche

Anche alcuni oli essenziali sono stati valutati positivamente per la cura delle verruche genitali.

Tra questi, i più efficaci sono l’olio di ricino e l’olio di canfora, a cui si aggiunge l’olio essenziale di lavanda che, però, ha dimostrato proprietà più limitate degli altri due.

I rimedi acidi seccano le verruche

Il nome potrebbe spaventare ma, in generale, con il termine “rimedi acidi”, si intendono tutti quelli che si basano sull’utilizzo di un acido naturale che, naturalmente, non deve essere dannoso per l’organismo.

Tra questi ci sono l’acido citrico, che si trova nel limone, e l’acido acetico, contenuto nell’aceto. I rimedi acidi non hanno un’azione antinfiammatoria (anzi, stimolano l’infiammazione), per cui vanno utilizzati in un momento successivo rispetto agli altri rimedi.

Se, infatti, l’AHCC modula la risposta immunitaria e l’aloe, così come gli oli essenziali, hanno un’azione antinfiammatoria topica, i rimedi acidi servono soprattutto a far seccare le verruche, in modo che si separino naturalmente dal resto della pelle e cadano.

L’applicazione degli acidi deve essere fatta con cautela, soprattutto perché si tratta di un rimedio che, a differenza degli altri citati, può provocare dolore, per la delicatezza della zona interessata.

L’applicazione di più rimedi naturali permette di limitare al massimo gli effetti del contagio da HPV, e di far scomparire le verruche genitali sia maschili che femminili in modo molto più rapido di quanto accadrebbe con la sola terapia tradizionale.

La terapia farmacologica non va interrotta e, prima di assumere qualsiasi rimedio naturale per accelerare la guarigione dalle verruche, è importante chiedere sempre il parere del proprio medico curante.

 

0,000 articoli